CELLFOOD Ossigeno Gocce

Ossigeno per la vita: Energia e Benessere
AlkaWater

In ALKAWATER ITALY trovate il meglio dei prodotti naturali per la vostra Salute.

CELLFOOD:  OSSIGENO PER LA VITA

DISINTOSSICAZIONE E NUTRIZIONE CELLULARE

OSSIGENO E IDROGENO ALLO STATO NASCENTE

Uno degli obiettivi di una corretta integrazione e terapia dovrebbe essere quello di contrastare il continuo processo di ossidazione che interessa l’intero sistema biologico. Addirittura ideale sarebbe prevenire questo processo.
L’ossidazione è un fenomeno di usura di una struttura, non solo biologica, esposta continuamente agli insulti microclimatici.
Tra queste condizioni l’ossigeno, ed in particolare i suoi prodotti del metabolismo, gioca un ruolo importante.

I prodotti del metabolismo dell’ossigeno si chiamano radicali liberi e si producono quotidianamente sia in maniera spontanea, sia a seguito di stimoli esterni. Sono sostanze dalla vita estremamente rapida, che vanno immediatamente alla ricerca di un equilibrio, cioè di qualcosa cui aggrapparsi per tornare ad uno stato di stabilità biochimica. Il guaio è che spesso questo “punto d’appoggio” è rappresentato dalla membrana cellulare, con conseguente danneggiamento della stessa e dell’intera funzione della cellula.
Fortuna – o evoluzione della specie – vuole che il corpo umano è fornito di altre sostanze, denominate “spazzini”, prontamente disponibili che, al momento della formazione di un radicale libero sono già lì, pronte a legarlo, imbrigliarlo, in modo da impedire che faccia dei danni. Ora, queste sostanze rappresentano la chiave del problema. Infatti non solo devono essere introdotte nel corpo con una dieta corretta, ma non devono essere inutilmente conservate, in modo da mantenere alto il livello di protezione. Un esempio: il fumo di una sigaretta provoca una produzione di radicali liberi a livello polmonare. Immediatamente queste sostanze sono bloccate, nel loro effetto dannoso, dalla presenza di alcune vitamine, gli spazzini, appunto, che evitano guai maggiori, almeno nell’acuto. Ma ciò significa che invece che avere queste sostanze per proteggerci da una giornata di normale stress, le sacrifichiamo per bloccare i danni di una sigaretta. È chiaro che, nel tempo, il consumo di questi spazzini diventa importante. Ma purtroppo è altrettanto chiaro che la nostra alimentazione non è quasi mai in grado di assicurare il rifornimento di sostanze utili a questo processo, in particolare vitamine, sali minerali, oligoelementi.

Ecco dunque nascere l’esigenza di integrare la quotidiana alimentazione con prodotti che realmente assicurino il rifornimento di queste sostanze indispensabili, e che, allo stesso tempo, arrestino o rallentino il processo di ossidazione cellulare.
Il CELLFOOD® deve il suo grande successo proprio a questo tipo di azione, sinergica, completa e indispensabile.
Vediamo nel dettaglio il meccanismo d’azione di questo prodotto.
CELLFOOD® è un integratore alimentare colloidale che contiene 78 oligoelementi in tracce, 34 enzimi, 17 aminoacidi e ossigeno disciolto e nascente, sospeso in soluzione acquosa di solfato di Deuterio. È composto da sostanze naturali, pure ed atossiche che vengono estratte, non chimicamente, ma criogenicamente, (freddo estremo).
Ma come funziona?
CELLFOOD® ha due principi di funzionamento.
– Il primo è quello di rendere disponibili, in maniera sinergica, tutte le sostanze che contiene. La sua formulazione colloidale, infatti, ha proprio la caratteristica di mettere a disposizione del corpo le sostanze che contiene. Questo è un dato importante: mettere a disposizione vuol dire non obbligare il corpo a disporre di quelle sostanze e quindi eliminarle se non servono. In poche parole non obbliga il corpo a lavorare su un metallo anche se non è necessario. Ecco dunque che lo stesso organismo preleverà dalla soluzione CELLFOOD® solo quello di cui effettivamente ha bisogno.
Stessa cosa vale per gli enzimi e gli aminoacidi. Questi ultimi compensano carenze dietetiche, mentre gli enzimi restano uno strumento indispensabile per lo svolgimento delle principali reazioni chimiche nei tempi corretti.
– Il secondo principio di funzionamento è rappresentato dal Solfato di Deuterio.
Questa soluzione, mantenuta stabile all’interno della boccetta del prodotto, è in grado di reagire con l’acqua presente
nell’organismo, allentare i legami tra gli atomi di idrogeno e di ossigeno che la compongono fino a renderli disponibili per il metabolismo cellulare. L’idrogeno liberato, sotto forma i ioni positivi, viene immediatamente utilizzato per il processo di riduzione dell’acidosi, quindi di purificazione del sistema. L’ossigeno, sotto forma di ione negativo, va, invece, a legarsi con un radicale libero dell’ossigeno, (di segno positivo perché gli manca un elettrone), producendo ossigeno molecolare. Ecco il segreto! Non solo CELLFOOD® ha eliminato un radicale libero, non solo ci ha fatto risparmiare una sostanza spazzina, ma il risultato di questa reazione ha portato alla produzione di una molecola di ossigeno nascente, cioè la giusta benzina per il motore del metabolismo cellulare. La cellula dunque potrà eseguire il proprio lavoro in un momento in cui, tra l’altro, ha a disposizione tutte le altre sostanze che ha portato CELLFOOD®.
Quali funzioni supporta CELLFOOD®?
1 – Ossigena le cellule del corpo
2 – Aumenta l’energia
3 – Potenzia il sistema immunitario
4 – Detossifica il corpo
5 – Incrementa la respirazione cellulare
6 – Equilibra il metabolismo del corpo
7 – Trasporta i nutrimenti in una forma ionica vitale

Aumenta la biodisponibilità di altri nutrienti

Risultati ottenuti da uno studio su 45 atleti etereogenei  in doppio cieco e controllo con placebo:
– Aumento significativo dei valori di ferritina, emoglobina, globoli rossi ed ematocrito.
–  Aumento della velocità massima di corsa e diminuzione dello sforzo misurato
– Diminuzione della produzione di acido lattico misurato.

Chi dovrebbe utilizzare questo prodotto?

Se rimaniamo ai principi esposti qiù sopra dobbiamo dire che tutti noi siamo esposti ad un più rapido consumo di sostanze spazzine, ad una maggior produzione di sostanze ossidanti e ad una minore introduzione con la dieta dei principi indispensabili per il processo antiossidante. Per questi motivi tutti hanno bisogno di una integrazione alimentare. Certo, le persone che stanno affrontando una malattia o una fase di convalescenza, o solo un periodo di difficoltà psicofisica sono le prime a vedere i benefici di CELLFOOD®, ma, anche gli sportivi, sia professionisti che dilettanti, si rendono ben presto conto che le loro prestazioni migliorano, così come la gestione della fatica ed i tempi di recupero. Ma se vogliamo fare prevenzione, oltre che terapia, tutti dovrebbero utilizzare il prodotto, ai dosaggi standard.

CELLFOOD un prodotto che, abbinato agli altri prodotti selezionati dal nostro Centro ALKAWATER ITALY, renderà la vostra ALCALINIZZAZIONE SISTEMICA ed il vostro recupero della SALUTE imolto più efficace e rapida.

Efficacia del trattamento con cellfood sui parametri dello stress ossidativo Alessandro Fulgenzi, Maria Elena Ferrero Dipartimento di Scienze Biomediche della Salute – Università degli Studi di Milano

Introduzione
Lo stress ossidativo è stato definito come una alterazione dell’equilibrio tra la produzione di specie reattive dell’ossigeno (ROS), che sono in grado di danneggiare le macromolecole cellulari (DNA, RNA, lipidi, proteine), ed il complesso sistema di difese antiossidanti messo a disposizione dall’organismo, al fine di contrastare tale produzione. Lo stress ossidativo è stato correlato allo sviluppo di numerose malattie neurodegenerative, al diabete, all’aterosclerosi, nonché ai processi di invecchiamento. In tutte le patologie citate giocano un ruolo patogenetico determinante uno o più mediatori coinvolti nei processi infiammatori. In tale contesto i mitocondri, che rappresentano i più importanti dispensatori di segnali pro-infiammatori, sono considerati il “target” preventivo e terapeutico più importante nel controllo dello stress ossidativo. Numerose molecole antiossidanti, classificate come integratori, sono state di volta in volta proposte come mezzo terapeutico utile a ridurre i dànni provocati dallo stress ossidativo.
Noi abbiamo precedentemente dimostrato l’efficacia del prodotto cellfood (Eurodream) nel ridurre la produzione di ROS da parte di cellule endoteliali umane sottoposte ad ipossia, in associazione ad un incremento della capacità metabolica a livello mitocondriale (1).
Nel presente lavoro abbiamo valutato l’efficacia in vivo di cellfood nel modulare i parametri dello stress ossidativo in pazienti sani (controlli) o portatori di patologie (in particolare malattie neurodegenerative). Abbiamo paragonato l’utilità di cellfood nei confronti di altre molecole antiossidanti.

Materiali e metodi
Pazienti e trattamento
Abbiamo reclutato più di 50 pazienti, ma abbiamo selezionato per la presente relazione i 28 pazienti, sia sani che assimilabili tra loro per la patologia da cui erano affetti, che hanno seguito correttamente il protocollo. Diciotto di essi erano portatori di patologie neurodegenerative : sclerosi multipla (SM, 9), sclerosi laterale amiotrofica (SLA, 2), Alzheimer (ALZ, 3), Parkinson (PAR, 3), fibromialgia (FBM, 1). Dieci pazienti erano sani (controlli). I pazienti, dopo avere sottoscritto un consenso informato, sono stati suddivisi in due gruppi: 18 di essi sono stati sottoposti a 3 mesi di trattamento con cellfood e 10 a trattamento con integratori differenti da cellfood (complessi multivitaminici, sali minerali, probiotici, aminoacidi, etc).
Tutti i pazienti (compresi i controlli) risultavano in trattamento con terapia chelante (somministrazione lenta di 2g di acido etilendiaminotetracetico o EDTA diluito in 500 mlL di soluzione fisiologica), ogni 15 giorni, già prima della somministrazione di cellfood, ed hanno proseguito tale terapia.
Cellfood è stato assunto secondo la posologia proposta da Eurodream: 1 goccia sciolta in acqua minerale con limitato residuo fisso (tre volte al giorno) per tre giorni, quindi incremento di una goccia al giorno ogni tre giorni fino al dodicesimo giorno, ed infine incremento di una goccia al giorno fino all’assunzione di 20 gocce per tre volte al giorno. L’età media dei partecipanti allo studio era di 37.8 anni; di essi, 14erano maschi e 14 femmine.

Markers dello stress ossidativo
Al termine del trattamento con cellfood o con altri integratori, abbiamo sottoposto i pazienti ad un prelievo di sangue, per procedere all’esame dei seguenti parametri (indicatori dello stress ossidativo): omocisteina (mg/dL), vitamina B12 attiva (ng/mL), folato serico (ng/mL), folato eritrocitario (ng/mL), ROS (Unità Carr), capacità antiossidante totale o TAC (micromoli HCLO/mL), LDL ossidate (Unità/L), Hb glicata (mmole/mole), colesterolo totale (mg/dL), HDL (mg/dL), LDL (mg/dL), trigliceridi (mg/dL).
Valutazione clinica dei pazienti
Al termine del trattamento con integratori è stata condotta una valutazione clinica dei pazienti: controllo della capacità di deambulazione, del mantenimento dell’equilibrio, dei livelli di astenia, della sensazione generalizzata di benessere.

Risultati
Riportiamo qui di seguito i dati più significativi ottenuti.
La Figura 1 dimostra come l’utilizzo di cellfood riduca significativamente i livelli di ROS in tutti i pazienti studiati e determini un aumento dei livelli di vitamina B12 attiva e di TAC.
La Figura 2 dimostra che nei controlli i livelli di ROS sono significativamente ridotti dal trattamento con cellfood, rispetto a quello con altri integratori. Anche nei pazienti portatori di patologie neurodegenerative (ND) la la capacità di cellfood di ridurre la produzione di ROS si mantiene significativamente elevata.
I pazienti sottoposti a trattamento con cellfood hanno inoltre rivelato un miglioramento dei parametri clinici rispetto ai pazienti trattati con altri integratori.

Conclusione
I dati ottenuti in vivo sui pazienti confermano quanto avevamo osservato in vitro sulle cellule endoteliali (1): il trattamento con cellfood riduce significativamente i livelli di ROS, probabilmente attraverso un meccanismo di regolazione della funzionalità mitocondriale a livello cellulare. I risultati sottolineano come cellfood presenti una capacità di controllare i parametri dello stress ossidativo significativamente superiore rispetto a quella di altri integratori comunemente utilizzati.

1. Ferrero E, Fulgenzi A, Belloni D, Foglieni C, Ferrero ME. Cellfood™ improves respiratory metabolism of endothelial cells and inhibits hypoxia-induced reactive oxygen species (ros) generation. J Physiol Pharmacol. 2011 Jun;62(3):287-93.

Cosa succede al nostro organismo se comincia a mancargli l’OSSIGENO?

Vi siete mai chiesti cosa accadrebbe all’organismo se, per qualche ragione, non si respirasse correttamente?

Probabilmente no.

Il respiro, infatti, è un atto talmente involontario e naturale che non potremmo mai e poi mai immaginare di non compierlo.

Eppure, esistono delle condizioni che possono alterare il flusso respiratorio, senza che ce ne si renda conto.
Ma partiamo con ordine, cercando innanzitutto di capire perché respirare correttamente fa star bene.

L’importanza di un respiro sano.

Respirare bene – senza interruzioni, sia di giorno che di notte – consente di:

-migliorare il tono dell’umore;
-mantenere più alta la concentrazione;
-resistere maggiormente allo stress;
-aumentare le difese immunitarie;
-restare più giovani nell’aspetto – grazie a un effetto anti-aging.

Cosa accade, invece, quando si respira male?

La carenza di ossigeno, scientificamente nota come “IPOSSIA”, fa sì che si alterino le funzioni cellulari, favorendo la comparsa di disturbi e, in alcuni casi, vere e proprie patologie.

Quando l’ IPOSSIA si verifica, si assiste a un aumento di acidi nell’organismo, infatti IPOSSIA e ACIDOSI sono 2 facce della stessa medaglia, con danni sulle cellule e, dunque, STRESS OSSIDATIVO, fattore di rischio associato all’INVECCHIAMENTO PRECOCE, ma, anche ad altre PATOLOGIE, come l’ALTEROSCLEROSI.

Quali sono le possibili cause di IPOSSIA/ACIDOSI?

La CAUSA principale è una CARENZA di OSSIGENO a livello cellulare, poi, le cose possono cambiare anche a seconda degli stili di vita o delle condizioni ambientali come::

fumo di sigaretta
alta quota – sopra i 1.500 metri la concentrazione di ossigeno comincia a diminuire;
intossicazione da farmaci o inquinamento;
obesità e sovrappeso;
apnee notturne.

Come riconoscono i sintomi dell’IPOSSIA ?

C’è da dire che i sintomi della carenza di ossigeno variano a seconda della gravità della condizione.

Tra i sintomi più comuni, troviamo:

-senso di stanchezza ed eccessivo -affaticamento;
-tachicardia
-mancanza di concentrazione e/o confusione
-sonnolenza diurna.

Quando i sintomi si fanno più gravi, perché la causa tende a peggiorare, si possono riscontrare:

-vertigini;
-depressione;
-spasmi muscolari;
-ridotta forza muscolare;
-perdita di coscienza.

Insomma, mai sottovalutare i sintomi di una carenza di OSSIGENO, e, se dovessero comparire, non esitate a parlarne con il vostro medico di fiducia.
Saprà certamente indicarvi il migliore percorso diagnostico per capire qual è l’origine del disturbo.

Noi di ALKAWATER ITALY – Centro Specializzato in ALCALINIZZAZIONE  vi consigliamo di assumere quotidianamente dell’OSSIGENO liquido in gocce “CELLFOOD” da bere durante la giornata in 3 semplici bicchieri di acqua: mattino – pomeriggio – sera.

Ricordate: le cellule TUMORALI si sviluppano in carenza di OSSIGENO

Che cos’è CELLFOOD e perché è così straordinario?

CELLFOOD è una formula di proprietà che contiene Ossigeno disciolto, elettroliti, 78 minerali in forma ionica, 34 enzimi e 17 aminoacidi, fornisce una insuperabile fonte di Ossigeno e un sistema di trasporto nutrizionale a tutte le cellule, pulendo e tonificando i sistemi del nostro corpo per tutto il giorno.
Perché è così importante?
L’Ossigeno supporta la funzionalità di tutti i sistemi del corpo. Questo è il motivo per cui l’esercizio fisico aerobico è così importante per la nostra buona salute.
Anche quando facciamo regolarmente esercizio (e la maggior parte degli Americani non lo fa), non manteniamo un livello ottimale di Ossigeno nel nostro corpo. Perché? Perché il nostro è un ambiente in aumentata deficienza di Ossigeno, essendo riempito da prodotti chimici, fumi di scarico, emissioni industriali e combustibili fossili bruciati. Si stima che l’atmosfera terrestre contiene il 38-50% di Ossigeno, che ora è sceso a circa 20%; in alcuni ambienti urbani è meno del 10%! CELLFOOD è in grado di conservare i suoi componenti in una soluzione acquosa e di trasportarli a ogni singola cellula.
Il suo unico sistema di trasporto con rilascio a tempo assicura che l’Ossigeno nascente sia creato quando CELLFOOD è mescolato ad acqua o succo di frutta e che i nutrienti vitali siano rapidamente assorbiti dal corpo a livello cellulare. CELLFOOD contiene solo sostanze di miglior qualità da piante tutte naturali.

Quali funzioni supporta CELLFOOD?
• Ossigena le cellule del corpo
• Aumenta l’energia
• Potenzia il sistema immunitario
• Detossifica il corpo
• Incrementa la respirazione cellulare
• Equilibra il metabolismo del corpo
• Trasporta i nutrimenti in una forma ionica vitale
• Aumenta la biodisponibilità di altri nutrienti

COME LAVORA CELLFOOD

CELLFOOD è una sostanza di proprietà, un concentrato complesso super-energizzato di 78 minerali in tracce, 34 enzimi, 17 aminoacidi, elettroliti o ossigeno disciolto, mantenuto in una sospensione caricata negativamente utilizzando deuterio, isotopo non radiattivo dell’idrogeno. Il suo inventore, il leggendario Everett Storey, chiamò CELLFOOD un’equazione elettromagnetica. Poiché il sangue e il fluido linfatico sono colloidali e caricati negativamente, la sincronia tra CELLFOOD e questi fluidi vitali assicura la biodisponibilità dei nutrienti di CELLFOOD a tutte e cellule del corpo.
CELLFOOD è unico nella sua capacità di generare Ossigeno allo stato nascente (che significa neo-nato). In termini biochimici, Ossigeno “nascente” si riferisce all’Ossigeno singoletto (O-) neo-nato che non ha ancora iniziato la reazione biochimica. I radicali liberi (che alcuni biochimici ritengono essere una delle cause primarie dell’invecchiamento e delle malattie degenerative) sono ioni di ossigeno relativamente carichi in modo positivo (per comodità esplicativa è indicato con O+).
Poiché le molecole di Ossigeno nascenti sono caricate negativamente, cercano e attraggono questi pericolosi radicali liberi, combinandosi con loro a formare semplice ossigeno stabile puro (O2). CELLFOOD crea questo Ossigeno nascente e vivificante e Idrogeno nascente che costituisce il corpo, mediante la dissociazione (o scissione) della molecola ad acqua, indebolendo gli elettroni di legame.
CELLFOOD si sviluppa da una soluzione che ha capacità di rilasciare Ossigeno e Idrogeno simultaneamente in una reazione a catena che coinvolge solo un cinquecentomillesimo dell’umidità disponibile nel corpo in ogni momento, e poiché i nostri corpi sono costituiti per più di 2/3 di acqua, la fonte di Idrogeno e Ossigeno è virtualmente illimitata.
Il rilascio a cascata dell’Ossigeno e dell’Idrogeno raggiunge il suo massimo in 8-12 ore, e può continuare fino a 3 giorni.
La naturale intelligenza del corpo rilascia Ossigeno e Idrogeno quando e dove essi sono richiesti e se non c’è più bisogno, non vengono più rilasciati. Minerali, enzimi, amminoacidi ed elettroliti essenziali sono forniti contemporaneamente attraverso il corpo al livello cellulare più profondo.

CELLFOOD è stato sviluppato come un sistema di trasporto di-polo, di-base – per trasportare i nutrienti a cellule e tessuti in ogni condizione. Di-polo significa che CELLFOOD è efficace in ogni intervallo di polarità del corpo. Di-base significa che CELLFOOD è efficace in ogni intervallo di pH all’interno del corpo e tenderà a regolarizzare l’equilibrio acido-base del corpo trasportando i suoi 78 minerali essenziali come co-fattori enzimatici, contribuendo così a far procedere ottimamente critiche reazioni enzimatiche.

Chiama i numeri 0831619575 o 3277926483 oppure clicca sotto per richiedere il prodotto